Sul mio Masso

lunedì, maggio 24, 2004


Oggi è una di quelle giornate in cui prenderei le mie cose e andrei a sdraiarmi su un prato, al tramonto.

Vorrei essere lassù.. tra i monti o in riva al mare.. è uguale.. purché in un momento magico come quello in cui il cielo infinito perde il suo chiarore per entrare nella notte... Sì.. vorrei essere lì ora... Sia che il cielo si confonda con le onde di un mare blu... sia che si stagli contro le cime della montagna...

Sono qui, qui dove non c'è nessuno.. A pochi chilometri dalla mia stanza... Respiro l'aria... Tocco la terra... con lo sguardo fisso verso l'infinito... Senza dover pensare a nulla.. Vedo le case lontane iniziare ad illuminarsi lentamente, i lampioni accendersi, le auto incolonnate di gente che sta tornando dalla famiglia... Mi sento libera... libera di poter essere qui in questo momento, libera di pensare a ciò che voglio senza dover fare i conti con le persone che mi passano accanto, libera di assaporare l'aria che entra nei polmoni, libera di rimanermene in silenzio ora che non ho nulla da dire ma qualcosa da raccontare, libera di vedere ciò che in paese non si può, libera di scrivere su un pezzo di carta qualsiasi queste parole...
Vedere il sole spegnersi.. il tramonto... che momento meraviglioso... Il sole che scende lentamente dietro le montagne che alte squartano il cielo... E la notte sopraggiungere coi suoi colori scuri... Le nuvole rade incendiarsi di rosa, come promessa di un'altra giornata felice... Il sole calare sempre più silenziosamente... Qualche pianeta rischiararsi mentre ancora il cielo è chiaro.. Il buio salire... Il sole spegnersi...
E la luna innalzarsi verso il cielo... Potente, ma modesta...  Luna... Satellite piccolo e di second'ordine per molti,  ma estremamente caro a chi conserva ancora una vena di romantico decadentismo... La luna che dall'alto osserva noi, piccoli ed insignificanti esseri che viviamo una vita frenetica, per scelta e per dovere... noi, che abbiamo spesso perso di vista le cose per cui gioire, le cose che danno serenità, le cose che ci aiutano senza chiedere mai nulla in cambio, le cose che ci sono necessarie ma che non rispettiamo.. le cose che...
E ora sono qui... a guardarla... Luna... Signora Luna... Colei che per anni ha intriso del suo sapore, del suo odore, della sua bellezza le pagine di migliaia di libri, di migliaia di poesie, di infiniti pensieri umani... Luna che dal suo piccolo spazio nell'universo osserva i nostri momenti, le nostre paure, i nostri drammi, ma anche le nostre gioie, le nostre passioni, i nostri amori, senza dire nulla...
La gente si chiude in casa, io sto fuori... Seduta su un masso... Fumo una sigaretta e ammiro te, Luna... Non è il Sole colui che amo, ma lei. Lei che ci permette di vedere le cose all'ombra nella notte, con le sfumature con l'immaginazione...

Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe