Alla Faccia di chi mi vuole Male

giovedì, ottobre 14, 2004


Sogni strani inquietano il mio sonno... che di recente s'è ridotto al minimo per la sopravvivenza... ma non vuol dire... 
Pensieri strani inquietano la mia giornata... in un marasma di avvenimenti cerco di stare a galla e dimenarmi tra ricordi, sensazioni nuove, rimpianti pochi fortunatamente e scossoni dell'anima...

E mi ritrovo sempre più spesso con delle persone che stimo molto e che mi vogliono un bene sincero e sono felice... sì... diciamo che il mio equilibrio sta nascendo... ma forse sto sbagliando ancora... forse non sto equilibrando la mia vita nel modo giusto... ma sono contenta di determinati avvicinamenti... con persone che avevo tralasciato per vari motivi, alcuni banali altri pesanti... o con persone con cui non potevo più condividere la mia vita... ma che ora ho al fianco... come sempre... persone che magari silenziosamente mi son sempre state accanto e io ero offuscata presa dal mio universo di sclero...

E per quanto mi possa dispiacere per altri allontanamenti credo alla fine che soffrirne non cambierà le cose... perché quando credi in una persona, la consideri la tua ancora, la tua spalla, il tuo appoggio e sei stata anche tu la stessa cosa per lei/lui e poi casca tutto, è come ritrovarsi sotto un cumulo immenso di macerie che ti sono franate addosso proprio quando già tutto andava male...

E mi incazzo da morire con me stessa perché io alla fine nell'amicizia ci credo e ci ho sempre creduto... e immancabilmente m'han deluso sempre quelle in cui confidavo di più... quelle amicizie per cui dai l'anima...

E quando cadi e non sai che fare, ti rendi conto di non riuscire a rialzarti vedi anche che non c'è la mano di cui avresti bisogno per rialzarti, non c'è la mano di chi credevi ci sarebbe stato... ma a volte, non sempre, trovi un'altra mano... anche un paio... che ti aiutano e ti capiscono... e ti aiutano a levarti di dosso la pece in cui ti sei ficcato... o in cui t'hanno ficcato...

Perché la vita è imprevedibile e un giorno sei felice e tutto va bene, e quello dopo potresti esserti infangato in cose che non riesci più a gestire per la loro imponenza, irruenza... E in entrambi i momenti dovrebbe esserci l'amico... Sia nei momenti di gioia per amplificare la felicità, che quando sei uno straccio per ridurre il dolore... Ma non va così... Perché finché sei simpatica, festaiola e va tutto bene gli amici sono lì... E quando sei giù te ne devi stare per i cazzi tuoi perché la gente ha altro da fare...

Son cose che mi fanno incazzare da morire, perché io l'amicizia non l'ho mai trascurata, in nessuna occasione, per nessun motivo. Mi ci son sempre dedicata. Ma ferirmi così porterà delle conseguenze comunque. Perché buona si, ma non cogliona. Quindi chiunque adesso cerchi di comportarsi con me come nulla fosse, non creda di essere in pace. Perché se rispondo e sono gentile, si tratta proprio ed esclusivamente di gentilezza e quieto vivere. Ma non creda di aver risolto tutta una questione con una battuta alla quale ho riso.

Che nessuno si senta preso in causa leggendo le mie parole, perché chiunque sia qui e si sente offeso sappia che non mi va neanche l'idea che stia leggendo, quindi non voglio discussioni...

Questo è il mio blog e se una persona che si sente oggetto di questa mia riflessione ha qualcosa da dire, pensi solo a scollegare il pc dalla pagina in questione..

Ma per il resto sto bene, sono felice. Alla facciaccia di chi mi augura male.

Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe