Implacabile Cancro

martedì, dicembre 14, 2004



Giovane, bella, intelligente e ammalata.

Sei così giovane. Sei così bella. Sei così intelligente. Ma sei anche ammalata. 

E non vuoi darlo a vedere per non preoccupare nessuno, nemmeno la tua famiglia, nemmeno me. 
Ma lo so che non è uno scherzo quello che stai passando, anche se neanche lontanamente lo posso immaginare, perché non sono io a viverlo direttamente. 

Non ne vuoi parlare e non ti biasimo, non credo andrebbe neanche a me che vivo immersa in un'esibizionistica vita online. 

E non sono in grado di darti nessun consiglio. Tanto meno un aiuto tangibile, se non quello di darti la mia spalla per piangere e le mie orecchie per ascoltarti. 

Posso pregare per te un dio, se esiste, che ti faccia stare meglio. Perché meriti una vita serena. Perché sei nel meglio dei tuoi anni. Perché sei così speciale che meriti il massimo. 

Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe