La Strada ti ha portato via

lunedì, febbraio 25, 2008


Ci hai lasciati all'improvviso, senza nemmeno salutarci, senza che ci sia un perché che riesca a giustificare una simile ingiustizia... 

Tra tante persone che soffrono inutilmente, Dio ha scelto un ragazzo giovane, sportivo con una carriera sfavillante davanti... 
Dio, per uno dei suoi incomprensibili piani ha voluto te al suo fianco, e la chiesa dirà che lo ha fatto per una ragione, una ragione che tutti i tuoi cari, i tuoi amici e i tuoi colleghi non capiranno mai... 
Ci sono cose a cui non abbiamo risposte, questa è una di quelle... 
Quando ho risposto al telefono quel pomeriggio lungi da me pensare quel che poteva essere accaduto... E quando ho cominciato a chiamare gli altri, dall'altra parte sentivo solo sconcerto e incredulità...

Abbiamo passato cinque anni insieme al liceo, gli anni migliori... 
Oggi ci hanno comunicato la tua partenza... E non sei in viaggio per Dubai o il Medio Oriente come di recente accadeva... 
Stavolta hai intrapreso un volo eterno, e non tornerai più... E' davvero dura credere sia successo davvero... Niente potrà portarti indietro... 
Possiamo solamente continuare ad amarti e a farti vivere con il nostro ricordo più vero e più semplice...

Porteremo sempre nel cuore gli innumerevoli momenti in cui eravamo insieme, come sempre nel bene e nel male...

Ci ricorderemo di quando tu insegnavi alla prof di educazione fisica il regolamento della pallavolo, perché eri un giocatore fantastico... 
Ci ricorderemo di quando sbalordivi tutti con i tuoi successi scolastici e invidiabili voti... Ci ricorderemo della disperazione se prendevi un misero 7 in un compito... 
Ci ricorderemo di quando sventolavi il santino di Silvio Berlusconi e cercavi di convertire le altre fazioni politiche al tuo credo... 
Ci ricorderemo del tuo taglio di capelli a scodella che ti ha accompagnato i primi anni... 
Ci ricorderemo di quando ti dilettavi in balletti tipici a cui ridevamo a crepa-pelle... 
Ci ricorderemo dei tuoi amori che nascevano casualmente in gita e sempre casualmente con una dell'anno prima del nostro... 
Ci ricorderemo dei nostri viaggi studio e delle gite con te in cui sapevi essere sempre divertente, solare e trascinante... 
Ci ricorderemo del tuo saper essere un grande mediatore nelle nostre stupide diatribe... 
Ci ricorderemo della tua disinteressata generosità e disponibilità... 
Ci ricorderemo della tua ospitalità per la cena del diploma nel tuo ristorante... 
Ci ricorderemo il tuo essere in prima linea per partecipare alle serate insieme all'epoca della scuola come anni dopo...
Ci ricorderemo delle serate in cui ci si riabbracciava come se il tempo non fosse mai passato... 
Ci ricorderemo della tua aria da fanciullo, che non riuscivamo a inquadrare in veste di junior manager di un'azienda...

Era un ragazzo speciale, un ragazzo che si è sempre impegnato dando il massimo di sé, un ragazzo che aiutava la sua adorata famiglia ogni volta che poteva, un ragazzo che amava stare con la gente, un ragazzo che amava lo sport e le ragazze, un ragazzo che sapeva parlare e aveva un cultura invidiabile, un ragazzo che si è laureato in breve tempo e si è trovato subito dopo con una posizione di prestigio a girar il mondo, un ragazzo promettente, un ragazzo sensibile, un ragazzo da cui noi tutti prendevamo esempio, un bravo ragazzo e sappiamo bene tutti quanto rari siano, un ragazzo che non avrebbero dovuto portarci via...

Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe