Non cambia niente

giovedì, luglio 24, 2008


Le cose non cambiano mai. Tutto è statico e assurdamente normale.

Chissà perché ci si aspetta di trovare qualcosa di migliorato quando si torna a casa seppur dopo pochi giorni di assenza.
Mentre percorri le strade della tua quotidianità vedi le stesse facce entrare e uscire dai bar.

Quando arrivi a casa e carichi la lavatrice qualcuno inizia a blaterarti dietro la schiena quel che devi fare o meno.
Ti fai la doccia e ti suggeriscono di usare l'altro bagno invece del tuo per ragioni inspiegabili.

Incontri le amiche e hai poco tempo per farlo e per raccontarsi un po' di vita.

Mentre farcisci una piadina che mangerai solo tu, qualcuno ti dice che devi metterci più di un ingrediente e meno di un altro.

Se ti suona il telefono sono sicuramente cose che non hai voglia di sentire o di leggere.

Se vai da un'altra amica per parlare di cose un po' personali, non puoi farlo completamente perché ti interrompono o perché ci sono orecchie che non dovrebbero sentire.

Quando non vuoi vedere qualcuno o non ci vuoi parlare, stai pur certa che compare sulla soglia con aria disinvolta.

Ti dici che tornerai a casa presto e invece ti accorgi che sono già le 23.

Quando parcheggi sotto casa riceverai sicuramente un invito interessante che però lascerai in sospeso, perché non è il momento.

Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe