Potrei scrivere

lunedì, luglio 06, 2009


Di quanto sia inadatta Belén Rodrìguez a Sarabanda.


Di quanto risollevi l'umore andare dal parrucchiere per farsi il colore e spuntare capelli che son cresciuti tanto.

Di quando proiettiamo sul weekend speranze senza fondamento che vengono poi immancabilmente deluse.

Di quando persone che non meritano hanno pretese, presunzioni e parole dolorose e non sai comunque mandarle a fanculo.

Di quando le amiche si comportano da stronze, ma nonostante tutto si riesce a capire e perdonare.

Di quando speri per tutta la sera di riuscire a vedere qualcuno, e quando arriva tu non te ne accorgi nemmeno perché sei intenta a parlare e lo scopri giorni dopo.

Di quando scopri che qualcuno trama alle tue spalle, ma lasci correre e te ne freghi anche se non riesci a capire perché.

Di quando vorresti avvicinarti e invece ti allontani, per colpa di sensazioni e paure.

Di quando sfrutti un fake che hai creato senza motivazioni specifiche solo per poter sbirciare ancora qualche cosa.

Di quando pensi che Joshua Jackson sia un figo da paura anche nelle interpretazioni più banali.

Di come o perché ho deciso di farmi un altro piercing e altri due tatuaggi.

Di che sensazioni mi abbia dato vedere le mie amiche neomamme o in procinto di diventarlo.

Di come stia organizzando la mia mini-vacanza in solitaria.

Di come mi imbamboli a guardare una foto dentro al parasole che mi strappa un sorriso, nonostante tutto.

Di come sia difficile concentrarsi sullo studio, quando la testa è altrove.

Di come sia bello twitter certe sere quando ce ne stiamo a twittare di piercing, di cazzate, di film, di web, di vita.  Gli amici di twitter sono impagabili.

Di come i miei pensieri siano ancora confusi su più fronti o di come non riesca a capire quel che voglio realmente.

O di come non sia assolutamente in grado in questo momento della mia vita di esprimermi su qualcosa.

Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe