Ken è gay, Barbie si deprime e altre storie.

domenica, luglio 01, 2012



Dina Goldstein giovane artista canadese svela un nuovo finale per la love story tra Barbie e Ken, attualizzandola e trasformando lo stereotipo che da bambine ci ha accompagnate.


Ken fa outing e si dichiara gay, Barbie attraversa un'acuta depressione: non mangia più, abbandona il suo sorriso di plastica e approda alla vecchia bottiglia per dimenticare la sua vita al fianco di un uomo che ha reso la sua apparente vita perfetta in un disastro.

Prima aveva già dissacrato l'immagine delle principesse Disney nella collezione Fallen Princesses in cui si ritrovavano le eroine della nostra infanzia completamente trasformate: Cenerentola alcolizzata, Raperonzolo che perde la sua chioma per la chemioterapia, Cappuccetto Rosso in evidente sovrappeso, Biancaneve a fare da schiava a un principe in rovina.

Oggi il progetto della Goldstein si incentra su Barbie per la collezione In the Dollhouse. Nel virtual tour della perfetta casa Mattel lo scenario è ben diverso da quello che abbiamo sempre immaginato per la nostra bambola dalla chioma bionda e dal sorriso perfetto.

Non vi dico altro, vi rimando al sito dove trovate le immagini in un percorso che vi lascerà sicuramente con qualcosa su cui riflettere.


Potrebbe interessarti anche

1 commenti

Like us on Facebook

Subscribe