Molto più civile che religioso

mercoledì, dicembre 19, 2012


Viviamo in uno Stato per la maggioranza cattolico, ma i dati Istat rivelano che sono molte di più le coppie che scelgono il rito civile per unirsi in matrimonio.
I matrimoni nel 2011 sono scesi del 3,4 - 3,6 per mille, dati poco incoraggianti per i wedding planner, ma sono stati comunque 208.702 le nozze celebrate. 
A sposarsi in comune sono aumentate a 83.000 le coppie che hanno scelto il sindaco per suggellare l'unione, soprattutto nel Nord Italia dove la scelta civile prevale con il 51,7%. Al Sud i matrimoni cattolici salgono oltre il 76% e al Centro sono quasi in parità, 50,1% per il religioso. 

Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe