Orrori dell'advertising: la serie di spot TIM con Chiara

domenica, maggio 19, 2013


Eccovi la new entry nella sezione orrori dell'advertising. Dopo mesi di ottimi spot divertenti con Neri Marcoré e Marco Marzocca che reinterpretavano i personaggi storici, se ne escono con una serie di pubblicità di basso livello. 


Nulla da togliere alla cantante Chiara Galliazzo, sono anche contenta che qualche volta il Veneto sia protagonista da qualche parte, ma c'è una discrepanza assurda dai livelli precedenti e gli attuali. Passare da un personaggio iconico come Neri Marcoré che recita da una vita a una cantante appena scoperta da un talent show non credo sia stata una saggia idea da parte di Tim. Se ci avevano abituato a momenti di ilarità anche culturali, oggi ci propinano situazioni quotidiane e famigliari con accenti veneti così pesanti che forse a Napoli non afferano come noi che veniamo dallo stesso luogo. 
E' comprensibile che la fascia di mercato che Tim vuole penetrare è quella dei giovani, ma potrebbero esserci ripercussioni sugli over 30 che magari nemmeno sanno chi sia Chiara. 

Sarà che, come ben esprime una vignetta circolante su facebook e che vi ripropongo qui, anche negli spot c'è crisi.. Da Megan Gale al fastidiosissimo Orso per non parlare del Pinguino, da Vanessa Incontrada al terzetto Aldo, Giovanni e Giacomo, da Adriana Lima a Chiara. L'unico cambio in meglio è stato della 3HG che ha scelto una simpatica Teresa Mannino al posto della trashissima Paris Hilton. 

Quindi niente, questa scelta di Tim da queste parti non è piaciuta.

Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe