Give Me 5 For Charity: la bella iniziativa firmata Kiabi

sabato, aprile 29, 2017



Adoro le iniziative a scopo benefico legate al mondo della moda. Sono momenti importanti, la visibilità dei brand fashion è fondamentale per avvicinarci a realtà che non conosciamo, come nel caso della campagna Kiabi Give Me 5 For Charity di cui vi parlo oggi. 


Il colosso della moda low cost Kiabi ha rinnovato la sua collaborazione con la Onlus HUMANA People to People Italia. E' già partita l'iniziativa lo scorso 18 aprile, ma c'è tempo fino al 31 maggio per partecipare. 

Il progetto consiste in una raccolta di abiti destinati a rinnovare il guardaroba dei bambini e dei ragazzi che risiedono all'interno della comunità FATA Onlus. Presso i punti vendita Kiabi in Italia sarà possibile donare i propri vestiti inutilizzati a favore di questo progetto benefico. Gli abiti serviranno a comporre un kit destinato ai giovani ospiti della comunità, sotto forma di regalo personalizzato per loro in grado di farli gioire davvero.
I donatori di abiti dismessi riceveranno in cambio del loro gesto un buono da 5 euro da spendere sulla nuova collezione entro l'8 giugno di quest'anno, a fronte di una spesa minima di 45 euro. 



Nelle prossime settimane possiamo dunque provvedere a radunare i capi che i nostri piccoli non indossano più e a portarli al negozio Kiabi più vicino. In questo modo faremo spazio al nuovo nel guardaroba dei bimbi, ma soprattutto avremo modo di dare il nostro piccolo contributo a rendere migliore la vita dei bambini meno fortunati dei nostri.

Kiabi Baby primavera estate 2017

Quando moda e solidarietà si incontrano, non c'è occasione migliore per fare un po' di sano shopping. Nessuna scusa è valida. In tutte le nostre case c'è un pacco di vestiti che non vanno più bene ai nostri bambini e che possono rendere felice qualcun altro. E con la varietà di offerta Kiabi a piccoli prezzi avremo modo di rifornirci per tutta la stagione senza spendere una follia.
Prepariamo il nostro 5 da donare ai bimbi di FATA Onlus e poi shopping time!


Potrebbe interessarti anche

0 commenti

Like us on Facebook

Subscribe